Abbazia di Farfa

Lunghezza77 km
Tempo indicativo1 ora e mezza
DifficoltàFacile
Link alla mappaAbbazia di Farfa

Un giro facile e veloce, che non impiega troppo tempo e che può essere realizzato in un pomeriggio dove non ci si vuole impegnare troppo alla guida, senza disdegnare qualche piega e bei panorami.

La destinazione finale è l’Abbazia Benedettina di Santa Maria di Farfa, in provincia di Rieti.

Punto di partenza e d’incontro per il nostro giro è su via Salaria (SS4), direzione nord verso Rieti. La maggior pare del nostro giro percorrerà questa strada, ben asfaltata con un disegno che accompagnerà dolcemente la nostra moto. L’unica attenzione, e qualche semaforo, nei piccoli centri abitati che oltrepasseremo agevolmente.

Dopo una ventina di chilometri, oltrepassato lo svincolo della Diramazione Salaria, svolteremo a sinistra verso Fara in Sabina (incrocio dotato di semaforo, difficile sbagliare). Proseguiamo quindi verso via Farense (SP41) che pian piano si trasformerà in una “via di montagna“.

Dopo circa 4 km, svoltare nuovamente a sinistra in direzione Farfa. La strada si farà più stretta, ma continueremo comunque a camminare su un buon manto stradale. Tra curve strette e saliscendi arriveremo ben presto all’Abbazia di Farfa.

Un ampio e comodo parcheggio ci attende sulla sinistra, dove lasceremo il nostro mezzo per visitare il borgo che circonda la storica abbazia di Farfa.

Appagati dalla visita, torneremo sul nostro mezzo per affrontare la via del ritorno. Una piccola deviazione per non tornare esattamente sulla via dell’andata, ci permetterà di ammirare il paesaggio collinare della zona.

Usciti dal parcheggio proseguiamo verso sinistra lasciando scorrere il borgo sulla destra. Dopo quasi 30 chilometri, imboccando la SR313, ci ricongiurgeremo nuovamente sulla Salaria.

Proseguendo verso Sud, direzione Roma, ci ritroveremo all’imbocco del Grande Raccordo Anulare, scegliendo la giusta direzione per il ritorno a casa.



Leave a Reply